Mobilità sostenibile nell’Agrigentino, la Provincia collabora al progetto Next

E’ stata pubblicata nei giorni scorsi dal MIUR la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento sul PON R&C 2007-2013 “Smart Cities and Communities and Social Innovation”.

Tra questi, nella misura riservata a Green Energy e Trasporti, spicca il progetto “i-NEXT” sull’efficienza energetica degli edifici e sulla mobilità sostenibile, alimentata da energia proveniente da fonti rinnovabili. La Provincia Regionale, tramite il Settore Ambiente e Territorio, aveva manifestato il suo interesse a collaborare alla sperimentazione per i test e le dimostrazioni, mettendo a disposizione l’area di sua pertinenza nel Parco Archeologico della Valle dei Templi, uno dei due siti siciliani scelti dai progettisti. Il progetto è portato avanti dall’Università di Palermo, dal CNR e da altri partners privati, e il relativo bando era stato indetto dal MIUR nel marzo 2012.

 

Ricerca e Innovazione, dunque, vedono coinvolte in questo caso anche la Provincia Regionale di Agrigento, e va aggiunto che a fronte dei 106 progetti presentati ne sono stati amemssi a finanziamento solo 32, tra cui, appunto i-NEXT (acronimo di “Innovation for greeN Energy and eXchange in Trasportation”), che a sua volta aggrega altri due progetti originari tra di loro complementari, e riguarda le città di Palermo, Bagheria e Agrigento. L’intervento nell’area della Valle dei Templi ha l’obiettivo di sviluppare i modelli per salvaguardare l’ambiente attraverso la riduzione delle emissioni inquinanti. Com’è noto, infatti, la notevole affluenza di visitatori e l’ampia estensione della Valle stessa implicano l’utilizzo di un numero notevole di veicoli responsabili di elevate emissioni acustiche e di gas serra.


“Si tratta del completamento di un percorso già avviato nei mersi scorsi” dice l’Assessore all’Ambiente Francescochristian Schembri “attraverso il quale i soggetti proponenti il progetto cercheranno di elaborare anche le linee guida per favorire l’uso di mezzi elettrici nella Valle dei Templi, tema da sempre al centro dell’attenzione della Provincia e delle altre Istituzioni”.

“Siamo soddisfatti di contribuire al progetto per il quale nei mesi scorsi avevamo anche ricevuto una lettera di ringraziamento dei partners” dice il Presidente D’Orsi “in quanto la nostra adesione avrebbe permesso di completare il progetto, ospitandone la sperimentazione e acquisendo il prodotto finale. Il successo del progetto contribuirebbe anche a creare nuovi posti di lavoro, dato estremamente importante in un periodo di crisi come questo”.