Di Benedetto e Crocetta: “Un impegno comune per il centro storico di Agrigento’

“Non possiamo permettere che, a causa dell’ultratrentennale degrado, si perda il centro storico di Agrigento”.

Lo ha detto il candidato del Partito Democratico all’Assemblea Regionale Siciliana nella lista del Pd in provincia di Agrigento, Giacomo Di Benedetto che stamane ha incontrato l’Arcivescovo Francesco Montenegro insieme al candidato alla Presidenza Rosario Crocetta, il deputato nazionale del Pd Angelo Capodicasa ed il sindaco Marco Zambuto.

 

Di Benedetto e Crocetta hanno fatto proprio il grido d’allarme lanciato dal massimo prelato della chiesa agrigentina, manifestando viva preoccupazione per le condizioni in cui versa il cuore antico della città. In particolare, Rosario Crocetta, ha dichiarato di provare profondo dispiacere per il degrado in cui versa il grazioso centro storico di Agrigento annunciando, tra l’altro, l’intenzione di voler rifinanziare la legge per il recupero del centro storico della città.


“E’ un atto dovuto – ha aggiunto Giacomo Di Benedetto – abbandonare il centro storico è stata una scelta scellerata operata dalle passate amministrazioni che hanno ignorato il grande potenziale turistico e culturale che esso potrebbe esprimere. Già nella scorsa legislatura, ci siamo attivati per avviare interventi urgenti per tamponare situazioni emergenziali, facendo inserire cospicui fondi nella finanziaria dell’anno scorso. Adesso, però, occorre superare definitivamente tutte le emergenze, mettere in sicurezza la Cattedrale e lavorare per trasformare il centro storico in una sorta di “hub” turistico e ricettivo della città dei templi. Non si tratta solo di salvaguardia della memoria storica: ma anche di crescita e sviluppo del territorio inseguendo percorsi alla nostra portata”, ha concluso Giacomo Di Benedetto.