Due arresti per tentato furto di rame a Casteltermini

Sono due le persone arrestate a Casteltermini dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cammarata, sorprese nel pomeriggio in flagranza di un tentato furto di rame.

I due, già noti alle forze dell’ordine, abitanti a San Giovanni Gemini, sono Carmelo Macaluso, 49enne e Vito Nazareno Guagenti, 29enne, trovati dai militari, durante un servizio perlustrativo comprendente tra i tanti obiettivi da vigilare anche la dismessa fabbrica Italkaly, a tagliare dei fili di rame con una tronchese. In un primo momento i due hanno provato a fuggire, tentativo risultato vano per il deciso e risoluto intervento dei carabinieri.


Tra gli attrezzi utilizzati dai malfattori, oltre alla tronchese, anche un binocolo, una forbice, una tenaglia, un piede di porto ed un coltello a serramanico della lunghezza di 15 cm., ovviamente sottoposti a sequestro.

Gli arrestati, dopo le preliminari formalità di rito in caserma, sono stati accompagnati nelle rispettive abitazioni, dove dovranno permanere in stato di detenzione domiciliare a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’ulteriore corso di legge.