Sviluppo di energie rinnovabili in provincia di Agrigento con il progetto ‘Resi’

Sviluppare le energie rinnovabili in provincia di Agrigento e nei territori transfrontalieri: è stato questo il tema del workshop che si è svolto al Polo Universitario, finalizzato  alla redazione di un Piano d’azione locale sulle energie rinnovabili.

Punto centrale è stato il laboratorio partecipato condotto secondo la metodologia EASW®, unico strumento di concertazione patrocinato e sostenuto ufficialmente dalla Commissione Europea. Il laboratorio “European Awareness Scenario Workshop (EASW) – Un Piano d’Azione partecipato” per lo sviluppo delle energie rinnovabili nella provincia di Agrigento” , rientra nel progetto comunitario RESI, finanziato dal Programma Operativo Italia-Malta 2007-2013, che coinvolge la  Provincia Regionale di Ragusa, come ente capofila, la Provincia Regionale di Agrigento, Malta Resources Authority (MRA) e l’Università di Malta (Institute for Sustainable Energy – ISE) come  partners di progetto.

 

Sono intervenuti il Direttore del Settore Ambiente e Territorio della Provincia Regionale, Ing. Bernardo Barone (Presentazione del progetto e contestualizzazione) e il Responsabile del progetto RESI, Ing. Angela Renzi (Approccio metodologico al laboratorio di partecipazione, contenuti e risultati attesi).


I partecipanti al workshop sono stati selezionati seguendo lo schema metodologico dei gruppi di ruolo e del principio di rappresentanza territoriale, e in questa logica sono stati distinti  4 gruppi (imprenditori, tecnici, politici, cittadini) per l’esercizio di  VISIONING finalizzato alla costruzione dello scenario futuro. I gruppi selezionati sono: cittadini e associazioni, operatori economici, tecnici, amministratori politici. Successivamente il laboratorio partecipato ha visto la divisione in quattro gruppi tematici: Edilizia recupero e nuove Costruzioni; Infrastrutture urbane ed extraurbane; Partecipazione dei cittadini, formazione, informazione; Interventi a scala territoriale, grandi impianti, pianificazione e programmazione locale al fine di procedere alla elaborazione di idee. A partire dallo scenario comune sono state individuate le idee e gli strumenti per metterle in pratica.

Sulla base dei risultati ottenuti verrà redatto un piano d’Azione, ovvero un documento programmatico nel settore energetico, in grado di definire obiettivi, azioni, risultati attesi, tempi e risorse necessarie per attuare tutte le azioni in grado di promuovere e sviluppare le energie rinnovabili nel territorio.