Giustizia nell’Agrigentino, Consiglio ordine avvocati sospende di nuovo Giuseppe Arnone

“Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Agrigento ha sospeso ancora una volta per due mesi dall’esercizio della professione forense Giuseppe Arnone per aver violato l’articolo 5 del loro codice.

La decisione è stata adottata giovedì sera ed il provvedimento è stato già depositato e secretato”. La notizia viene riportata dal giornale online grandangoloagrigento.it che spiega: “La vicenda ultima che riguarda Arnone è stata sollevata con un esposto dal sostituto vice commissario di polizia Francesco Ventriglia, che come accaduto la volta precedente con l’ingegnere Francesco Vitellaro, aveva fatto condannare in via definitiva Arnone colpevole del reato di diffamazione.


Ed Arnone non contento della condanna oramai definitiva ha continuato ad insultare ed offendere lo stesso Ventriglia con le stesse argomentazioni ed utilizzando gli stessi canali diffamatori: tv, siti, e documenti. Per l’Ordine degli avvocati tale comportamento, alla luce della condanna definitiva subita da Arnone, non è consono per un iscritto e lede il prestigio della classe forense oltre che a violare alcuni principi basilari del codice deontologico quali la correttezza e la lealtà. Il provvedimento di sospensione dall’esercizio della professione forense è immediatamente esecutivo se non impugnato. L’eventuale ricorso sospende l’esecutività del provvedimento in attesa della nuova decisione. Per quanto concerne la prima sospensione, Arnone ha presentato tempestivamente ricorso. Adesso, quasi sicuramente, provvederà a presentarne un altro. Restano da definire a carico dell’ex consigliere comunale, in sede disciplinare almeno un’altra quarantina di procedimenti. Restano da definire a carico dell’ex consigliere comunale, in sede disciplinare almeno un’altra quarantina di procedimenti”.