Porto Empedocle, arresto per rapina e minaccia a pubblico ufficiale

A Porto Empedocle i Carabinieri nel corso della serata dopo avere effettuato una serie di ricerche per la localizzazione di Giuseppe Migliara, di 51 anni, operaio, già noto alla Forze dell’Ordine, residente a Calusco D’Adda, centro abitato del bergamasco, hanno dato esecuzione ad un provvedimento restrittivo emesso nel mese di giugno scorso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Palermo – Ufficio Esecuzioni Penali  a carico dell’uomo, traendolo in arresto.

Migliara deve scontare quasi nove mesi di reclusione perché condannato in via definitiva, per rapina, violazione o minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali ed altro.

Dopo le preliminari formalità di rito in caserma, Migliara è stato associato alla Casa Circondariale di contrada “Petrusa” dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Agrigento, che hanno espletato le operazioni di rintraccio del soggetto.