Sbarco a Torre Salsa, carabiniere ferito durante rissa tra immigrati a Montallegro

Nelle prime ore della mattinata di ieri sulla SS  115 in località Torre Salsa agro di Montallegro i Carabinieri della Compagnia di Agrigento e delle Stazioni ricadenti nel comprensorio, in stretta collaborazione con personale della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza di Agrigento, hanno rintracciato 31 cittadini extracomunitari, sedicenti tunisini.

Nel corso delle operazioni i Carabinieri della Motovedetta CC 626 di Porto Empedocle sempre a Torre Salsa, sulla battigia, hanno rinvenuto il cadavere di altro extracomunitario verosimilmente deceduto per annegamento.

I 31 emigranti sono stati quindi accompagnati presso la Sala Multifunzionale del Comune di Montallegro, mentre la salma dell’uomo deceduto è stata trasportata presso la camera mortuaria del cimitero di Agrigento, per disposizioni impartite dalla competente Autorità Giudiziaria.

Durante la permanenza all’interno dei locali comunali di Montallegro tra alcuni extracomunitari, per futili motivi, aveva inizio una rissa prontamente sedata dal personale delle Forze dell’Ordine di vigilanza sul posto.

Durante l’intervento lesioni alla mano sinistra sono state riportate da un Carabiniere. L’arresto è così scattato per cinque dei trentuno extracomunitari che sono stati così trattenuti nella camere di sicurezza in attesa di giudizio direttissimo. Dopo le operazioni di identificazione gli altri migranti sono stati invece accompagnati in un centro di accoglienza della Sicilia.

Immigrazione, tragico sbarco a Torre Salsa: un morto e cinque arrestati

FOTOGALLERY SULLA BACHECA FACEBOOK DI COMUNICALO.IT