Sorpreso dai carabinieri a ribare tombini, un arresto a Favara

Un uomo di Favara è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Agrigento a San Leone.

I militari dell’Arma nell’ambito del servizio notturno di controllo straordinario del territorio, disposto dal Comando Provinciale della città, hanno acciuffato l’individuo mentre stava caricando sulla propria Fiat Punto sei tombini in ghisa rimossi poco prima dalla sede stradale. Il veicolo è stato pertanto sottoposto a sequestro, mentre i tombini, con l’ausilio di personale dell’Ufficio Tecnico Comunale di Agrigento, sono stati riconsegnati per l’immediato ripristino nella sede stradale, così evitando l’evidente situazione di pericolo che era stata creata.

L’arrestato è Domenico Capillo di 42 anni, autotrasportatore pregiudicato, che dopo le rituali formalità in caserma è stato accompagnato presso la propria abitazione, dove dovrà permanere in stato di arresti domiciliari.

Da tempo i Carabinieri erano sulle tracce di ignoti malviventi dediti a tali tipi di furti nella località balneare, meno frequentata in questo periodo. Scattato l’intervento, il prevenuto, che già aveva caricato sei tombini in macchina, ai militari del Nucleo Radiomobile non ha voluto dare alcuna indicazione sulle persone dalle quali tale refurtiva viene ricettata.