Agrigento, l’Arma dei carabinieri presenta il calendario 2013

Rinnovando la tradizione, anche quest’anno l’Arma dei Carabinieri ha realizzato il Calendario Storico dell’anno prossimo venturo. Il tema a cui si sono ispirati gli autori delle tavole ha attinenza con “Il terzo cinquantennio di storia dell’Arma dei Carabinieri”, fondata nel 1814.

La figura del Carabiniere si propone nel nostro Paese come una delle più efficaci rappresentazioni dei concetti di legalità, giustizia, sicurezza e vicinanza alla gente ed opera, come in tutto il territorio nazionale, anche nella realtà territoriale provinciale agrigentina, a contatto con la vita e le necessità dei cittadini. La capillare rete per la sorveglianza e l’intervento anche nei più piccoli centri abitati posti in essere dalle stazioni dell’Arma è tra i più preziosi anelli di congiunzione tra Stato e cittadini: la storia dei Carabinieri è costellata di episodi di eroismo, ma anche, e soprattutto, è caratterizzata dallo sforzo continuo di adattarsi e di sapere rispondere alle trasformazioni della società, seguendola nei cambiamenti che l’hanno attraversata, nelle pagine buie delle guerre più recenti e nelle fasi drammatiche della storia repubblicana, così come nei successi ottenuti nella lotta al terrorismo e alle mafie. Oggi l’Arma ha come principale obiettivo quello di voler esprimere una delle punte più avanzate non solo nel contrasto al crimine, ma anche nella difesa ambientale, nella salvaguardia del patrimonio culturale ed artistico, nella vigilanza della salute dei consumatori. Si propone, inoltre, sul piano internazionale, come esperienza modello nelle difficili operazioni di pacificazione e di polizia in scenari di guerra. Scienza, alta tecnologia e professionalità unite a senso del dovere, difesa dello Stato e prossimità col cittadino. Tutto questo si compendia nell’opera dei Carabinieri.

Il Calendario dell’Arma dei Carabinieri edito dal 1928 è divenuto nel tempo opera di nicchia e da collezione. Nell’ambito della provincia di Agrigento, il calendario 2013 è stato presentato nella tarda mattinata di oggi presso la sala briefing della caserma “Biagio Pistone”, sede del Comando Provinciale Carabinieri, dal Comandante, Colonnello Riccardo Sciuto. Una delle tavole della storica lotta contro la mafia in Sicilia raffigura un verbale di denuncia della Compagnia Interna di Agrigento del 1930.