Fa pipì nell’acquasantiera in una chiesa di Licata, denunciato tunisino

E’ stato denunciato a piede libero un tunisino sorpreso nel tardo pomeriggio all’interno di una chiesa di Licata ad urinare nei pressi di un’acquasantiera, alla presenza di alcuni fedeli, parzialmente denudato.

L’uomo, di 49 anni, nullafacente, domiciliato a Licata, è stato bloccato dai Carabinieri che, chiamati tramite 112 ad intervenire nel luogo di culto, lo hanno sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un coltello della lunghezza complessiva di 16 centimetri, detenuto senza giustificato motivo, ovviamente sottoposto a sequestro.

Atti osceni e porto ingiustificato di coltello le ipotesi di reato avanzate a carico del soggetto dai militari del Nucleo Radiomobile intervenuti sul posto.