Incendio ‘Palladio’, il comandante: ‘Mai pensato di abbandonare la nave’

“Non abbiamo avuto paura, perchè abbiamo subito capito   che saremmo stati in grado di fronteggiare la situazione attivando le procedure di emergenza, come poi in effetti è stato. Non abbiamo mai pensato all’abbandono della nave”.

Lo ha detto ieri Francesco Giacomarro, comandante della motonave “Palladio”, con a bordo 38 passeggeri e 31 membri dell’equipaggio quando martedì scorso è scoppiato un incendio nella sala motori.   “Abbiamo  subito compreso la situazione e avviato le procedure che il caso richiedeva. Abbiamo accompagnato  i passeggeri nel salone di prua – ha detto Giacomarro –  e abbiamo raffreddato i ponti sopra l’incendio. In mezz’ora abbiamo risolto l’emergenza, ma siamo rimasti senza motori e abbiamo aspettato il rimorchiatore. Il personale della ‘Palladio’ – ha aggiunto il comandante – è altamente qualificato e preparato ad ogni evenienza grazie a periodiche  esercitazioni. Anche per questo non abbiamo mai pensato di abbandonare la nave e alla fine tutto è finito bene, siamo stati in grado di affrontare la situazione d’emergenza”.