Maxi rissa ad Aragona, grave giovane empedoclino accoltellato

ARAGONA. Si sono aggravate le condizioni del giovane empedoclino accoltellato durante la maxi rissa scoppiata sabato scorso davanti  a un locale di Aragona.

Luigi Luparello, 24 anni, di Porto Empedocle, gravemente ferito a coltellate alla schiena, sotto l’ascella e ad un fianco è stato di nuovo operato nella mattinata di ieri dai medici dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento dove in questi giorni è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dopo aver subito due primi interventi chirurgici, uno dei quali particolarmente delicato. Continuano le indagini sulla maxi rissa avviate dai poliziotti del commissariato “Frontiera” di Porto Empedocle, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, e i carabinieri della stazione di Aragona con il coordinamento della compagnia di Canicattì, diretta dal capitano Salvatore Menta. Sarebbero già stati identificati alcuni dei giovani coinvolti, tra i quali ci sarebbe l’accoltellatore. Ieri, intanto, è stato firmato dal questore di Agrigento un provvediamento di chiusura del ristorante pizzeria all’esterno del quale  sono avvenuti i fatti; imposta la chiusura per un limitato periodo di tempo perchè nel locale sarebbe stata orgnizzata una festa senza le necessarie autorizzazioni.