Ribera, arrestati 19 tunisini irregolari per furto di energia elettrica

Nel corso di un servizio coordinato a largo raggio disposto dalla Compagnia dei Carabinieri di Sciacca, i militari della Tenenza Carabinieri di Ribera, congiuntamente  a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni Carabinieri di Burgio, Lucca Sicula, Calamonaci e Sciacca, alle ore 05:00 di ieri hanno rintracciato all’interno di una ex cantina abbandonata sita in Ribera, 19 cittadini tunisini irregolari denunciati in stato di arresto alla Procura della Repubblica di Sciacca.

I reati ipotizzati a loro carico sono di invasione di edificio e furto di energia elettrica aggravato essendosi abusivamente collegati alla rete pubblica.

Otto di essi sono stati altresì denunciati per essersi illegalmente trattenuti nel territorio dello Stato. Esperite le formalità di rito i predetti sono stati temporaneamente rimessi in libertà su disposizione della Autorità Giudiziaria che, in relazione al chiaro quadro probatorio, non ha ritenuto di dover richiedere l’applicazione di ulteriori misure coercitive. Le operazioni di espulsione saranno avviate non appena l’Autorità giuiziaria concederà il relativo nulla osta.  La struttura sgomberata è stata messa in sicurezza dal proprietario.