‘Cattolica Eraclea è in lutto per il più grande dei suoi figli’, Lorenzo Gurreri ricorda il prof. Renda

Oggi, alla veneranda età di 91 anni, il grande cuore del prof. Francesco Renda ha cessato di battere. Il più grande storico della Sicilia, era nato a Cattolica Eraclea il 18 febbraio 1922. I funerali si svolgeranno a Palermo lunedì alle 11,00 presso il quartiere Zisa. La commemorazione avverrà all’Istituto Gramsci.

Cattolica Eraclea è in lutto per il più grande dei suoi figli! Il Prof. Francesco Renda è stato deputato regionale (dal 1951 al 1957) e senatore della Repubblica (dal 1968 al 1972). È stato, inoltre, professore ordinario di storia moderna presso la facoltà di scienze politiche dell’univer¬sità di Palermo. Fin da giovanissimo ha partecipato attivamente alle vicende politiche del nostro paese, dove ogni tanto era solito ritornare per incontrare gli amici, i compagni di lotta e i compaesani più cari. Da alcuni anni aveva abbandonato l’attivismo politico per dedicarsi esclusivamente ai suoi amati studi storici.

Nel corso degli anni ha pubblicato numerose opere tra cui: L’emigrazione in Sicilia 1652-1961 (1963), La Sicilia del 1812 (Caltanissetta-Roma, 1963), Risorgi¬mento e classi popolari in Sicilia (Milano, 1968), Socialisti e cattolici in Sicilia (Caltanissetta-Roma 1972), I fasci siciliani (Torino, 1977), Movimenti di massa e democrazia nella Sicilia del dopoguerra (Bari, 1979), Il movimento contadino in Sicilia, Cronache parlamentari siciliane, Contadini e democrazia in Italia (Napoli, 1980), Il primo Maggio 1890 (Sellerio, Palermo, 1990), la monumentale opera in tre volumi Storia della Sicilia, pubblicata dall’editore Sellerio di Palermo, per la quale è stato riconosciuto come il più grande storico siciliano, ha curato il volume In ricordo di Gaetano Costa (Palermo 1992) e nel 2007 ha pubblicato Autobiografia politica, un appassionante libro che illustra gli avvenimenti storico-politici della Sicilia e, in particolare, della provincia di Agrigento. La Storia della Sicilia nel 2007 è stata riproposta e diffusa dal Gruppo editoriale L’Espresso ed ha conquistato un gran numero di lettori. Nel 2011 ha pubblicato “Maria Carolina e Lord Bentinck nel diario di Luigi de’ Medici” e nel 2012 l’ultima sua pubblicazione un saggio storico su Federco II. Chi lo conosceva non poteva fare a meno di apprezzarlo per la sua bontà, per la sua modestia e per il grande intelletto!

Lorenzo Gurreri