Agrigento, abuso d’ufficio: Procura chiede rinvio a giudizio del sindaco

La Procura della Repubblica di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio del sindaco della città dei templi, Marco Zambuto, con l’ipotesi di falso e abuso d’ufficio. Secondo i pm, in qualità di presidente della Fondazione Teatro Pirandello, il primo cittadino avrebbe conferito in maniera diretta una serie di incarichi a giornalisti, fotografi e addetti ai lavori, complessivamente per alcune migliaia di euro.


“Ritenevo la vicenda già ampiamente chiarita, anche alla luce della recente decisione del Gip del Tribunale di Agrigento che, rigettando la richiesta della Procura di giudizio immediato nei miei confronti, si era anche espresso nel merito delle accuse avanzate, giudicandole infondate. Tuttavia offro la massima disponibilità e collaborazione affinché sia fatta luce su ogni circostanza, fornendo, se necessario, ulteriori elementi chiarificatori. È mio dovere di amministratore, a garanzia della legalità e della trasparenza degli atti compiuti nell’interesse pubblico”. È quanto dichiara il sindaco Agrigento Marco Zambuto in merito alla richiesta di rinvio a giudizio avanzata oggi dalla Procura della Repubblica di Agrigento con ipotesi di falso e abuso di ufficio. In qualità di presidente della Fondazione Teatro Pirandello, secondo la Procura Zambuto avrebbe conferito una serie di incarichi a giornalisti, fotografi e addetti ai lavori, complessivamente per qualche migliaio di euro, ritenuti illegittimi perché affidati in maniera diretta.