Canicattì, sequestrata dai carabinieri una cava abusiva’

Esercizio illecito di attività estrattiva di inerti e omessa nomina del direttore responsabile in un cava abusiva, sono le ipotesi di reato formulate dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Canicattì che nel corso della mattinata hanno individuato, in stretta collaborazione con personale specializzato del Distretto Minerario di Caltanissetta, un’area in contrada “San Filippo”, in agro di Canicattì, da cui per mezzo di un escavatore venivano effettuate estrazioni di pietrisco per uso edile.


A seguito delle verifiche, il personale del Distretto Minerario di Caltanissetta irrogava una sanzione pecuniaria di oltre 20.000 € a carico della titolare della ditta, C.L.M., del luogo. La donna è stata inoltre segnalata alla competente Autorità Giudiziaria, per gli ulteriori reati ipotizzabili per l’attività di prelievo inerti intrapresa in violazione delle previste procedure.