Agrigento, Zambuto a giudizio per crollo Palazzo Lo Jacono

“Ritengo che il processo sarà la sede ideale e più adatta per accertare le cause e le responsabilità che hanno influito sul crollo di palazzo Lo Jacono. Da parte mia confermo la massima disponibilità e collaborazione affinché sia fatta luce su ogni circostanza, fornendo tutti gli elementi utili in mio possesso”.
È quanto dichiara il sindaco Agrigento Marco Zambuto in merito alla richiesta di rinvio a giudizio avanzata oggi dalla Procura della Repubblica per dieci per persone, tra cui il primo cittadino, per il crollo di palazzo Lo Jacono avvenuto il 25 aprile del 2011.
“Vorrei ricordare – continua Zambuto – che è stata la mia amministrazione ad inaugurare ed avviare i primi concreti interventi di messa in sicurezza dell’intero centro storico di Agrigento dopo oltre 30 anni di totale disinteresse e abbandono. La sicurezza dei cittadini e la salvaguardia del nostro patrimonio storico e architettonico restano una priorità imprescindibile per il bene della città ”.

I commenti sono chiusi