Firmato Protocollo d’Intesa tra la Lega Navale e la Croce Rossa Italiana

Mazara del Vallo – “L’obiettivo di questo Protocollo d’Intesa è quello di rafforzare una naturale collaborazione fra due organizzazioni importanti quali la Croce Rossa e la Lega Navale Italiana. La nostra collaborazione sarà impegnata nell’assistenza sanitaria in mare, rivolta a chi può averne bisogno e ai disabili”. Lo ha dichiarato Laura Rizzello, Presidente della Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale di Trapani, in occasione della firma del Protocollo d’Intesa  avvenuta stamattina presso la sede della Lega Navale sezione di Mazara del Vallo.
“Andremo a dare un ulteriore servizio – ha aggiunto Giovanni Rocca, Presidente della LN I sezione di Mazara – a chi avrà bisogno in mare di un primo soccorso. Utilizzeremo sia i mezzi della Croce Rossa Italiana, che a breve ci metteranno a disposizione presso la nostra base nautica, sia quelli della Lega Navale”.
La L.N.I. e la C.R.I. nell’ambito delle rispettive competenze e dei propri obiettivi svolgeranno congiuntamente delle attività di formazione, informazione e addestramento reciproco al fine di conseguire una maggiore sicurezza per i propri operatori in relazione alle attività comuni che potranno essere svolte.
La C.R.I., con particolare riferimento al servizio di Protezione Civile, e la L.N.I. svilupperanno una partnership specifica in tema di attività legate alla sicurezza in mare per la quale, ogni proposta, iniziativa e azione proveniente da una delle parti
sarà condivisa individuando i profili di interesse comuni e i possibili aspetti di collaborazione istituzionale. La C.R.I. inoltre, tra i compiti istituzionali, svolge il servizio di assistenza ai bagnanti e salvataggio in mare tramite proprio pe  sonale appositamente formato alla specialità O.P.S.A. (Operatore Polivalente Salvataggioin Acqua) e con l’impiego di imbarcazioni allestite ed omologate ad idroambulanza. Le due parti istituiranno, in regime di convenzione con gli Enti locali, un servizio di assistenza e salvataggio in mare, dove la L.N.I. offrirà alla C.R.I. ogni supporto logistico ed operativo. Durante le attività che si proiettano sul sociale,
svolte dalla L.N.I. nell’ambito dei propri compiti istituzionali, per la cui natura si rende necessario la presenza di un nucleo di prevenzione sanitaria, la C.R.I. metterà a disposizione personale e automezzi idonei per garantire l’assistenza sociosanitaria.

I commenti sono chiusi