Giù gli ecomostri di Lido Rossello, MareAmico: “Grazie alla Procura”

L’associazione ambientalista MareAmico di Agrigento “plaude all’attività della Procura della Repubblica di Agrigento, per come abbia gestito la vicenda legata all’abbattimento dei così detti ecomostri di scala dei turchi e lido rossello ed auspica che con la stessa efficacia venga trattata la vicenda legata all’inquinamento ventennale delle acque del mare di San Leone”.
“Che ancora nel 2013 si permetta lo sverso ‘tal quale’ delle fogne non depurate in mare è una cosa illegale, incivile ed anche immorale! Che il depuratore di Villaggio Mosè – sottolinea in un post su facebook il presidente Claudio Lombardo – non svolga assolutamente il proprio compito e sversi il suo contenuto inquinante presso un vallone e poi nel fiume Naro e quindi nel mare di Cannatello inquinandolo, è una cosa risaputa e grave. Ecco, dopo che si è chiuso questo spinoso capitolo degli ecomostri, si avviino le necessarie e inderogabili azioni per ridare un mare pulito agli agrigentini”.

I commenti sono chiusi