Chiuso per sequestro ponte Carabollace sulla Ss115, rabbia su Faebook

Crescono rabbia e delusione su Facebook il giorno dopo la chiusura del ponte Carabollace, sulla strada statale 115 Sciacca – Agrigento, sequestrato dalla Procura della Repubblica saccense perché insicuro e pericoloso. Il sequestro è stato disposto nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del 29enne di Burgio Alessio Spitaleri, precipitato il 30 maggio scorso da un’altezza di circa trenta metri dopo aver sfondato con la sua auto le barriere del ponte. Un altro fascicolo d’indagine, sempre presso la procura di Sciacca, è tuttora aperto per la morte, avvenuta due anni fa in circostanze del tutto simili, dell’insegnante Maria Presti.
“Ci risiamo, prima il ponte Verdura ora il ponte Carabollace, ricomincia l’odissea di automobilisti e camionisti, nella totale indifferenza di istituzioni e politici del luogo – posta Domenico Gentile -. Mi chiedo perché ogni volta ci deve scappare il morto? Perché non fanno le barriere di protezione come le stanno facendo nei ponti della Ss 624 (Fondovalle) da San Giuseppe Jato a Palermo? I politici, invece di spendere i soldi pubblici per viaggi e escort li dovrebbero spendere per la sicurezza ma a loro questo non interessa”.
“La Procura della Repubblica sequestra il ponte delle disgrazie, il ponte Carabollace. L’Anas, comunica di avere una soluzione. Ci vogliono due vittime innocenti e la Procura per porre rimedio? Stiamo assistendo al fallimento di ogni cosa”, scrive Nicola Ciccarello.
Il ponte Carabollace è stato sequestrato e quindi chiuso al traffico, pertanto chi lo ha fatto pensa di porre rimedio attraverso un immediato intervento con nuovi guard rail o sarà semplicemente sequestrato come un bene di un mafioso di cui disporre per qualche associazione? Potremmpo chiedere a Libera di gestirlo, ce ne pensate? Ma dove viviamo, quanto tempo si prevede prima di dissequestrare questo bene pubblico?”, chiede Toni Russo.
Per Luigi Sclafani è “colpa dei nostri deputati regionali e anche nazionali. Cosa fanno?”. “Lo capirebbe pure un bambino o un incompetente, questo ponte necessita della sostituzione urgentissima del guardrail prima che succede un’altra tragedia. Speriamo di no!”, scrive Giuseppe Prestia.
“Schifo solo questo mi viene da dire…”, è il commento di Giovanna Candela. Proprio nelle scorse settimane, i parlamentari del Pd Maria Iacono e Angelo Capodicasa avevano presentato un’interpellanza parlamentare al ministro dell’Interno e al ministro delle Infrastrutture per chiedere “se e quali interventi siano stati programmati dall’Anas per rendere sicuro e meglio percorribile il ponte Carabollace che negli ultimi mesi è stato teatro di drammatici incidenti stradali”.

I commenti sono chiusi