Omicidio Antonella Alfano, confermati 18 anni di carcere per Rotolo

La corte d’appello di Palermo ha confermato la condanna a 18 anni di carcere per il carabiniere Salvatore Rotolo ritenuto colpevole dell’omicidio e della distruzione di cadavere della compagna, madre di sua figlia, Antonella Alfano. L’omicidio fu commesso ad Agrigento il 5 febbraio 2011. La donna, commessa con la passione per le sfilate di moda, venne trovata morta, all’interno della sua auto bruciata in un boschetto lungo via Papa Luciani, alla periferia della città dei templi.

I commenti sono chiusi