Ufficio stampa Regione, conferenza stampa dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia e dell’Assostampa

Domani 29 giugno alle ore 11, nella sede dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia, cerimonia d’insediamento del nuovo Collegio territoriale di disciplina, previsto tra l’altro, dalla nuova legge di riforma degli Ordini.
I nove componenti effettivi e i nove supplenti del nuovo organismo sono stati nominati dal presidente del Tribunale di Palermo, Leonardo Guarnotta.
Si tratta di Giuseppe Lazzaro Danzuso, free lance catanese, 55 anni, ex consigliere dell’Ordine, che sarà il presidente, in quanto piu’ anziano per iscrizione all’albo. Lara Sirignano, 44 anni, cronista di giudiziaria, la più giovane per iscrizione, sarà invece il segretario. Gli altri componenti sono i professionisti Elvira Terranova, corrispondente per la Sicilia dell”agenzia Adnkronos, Guido Monastra, Gery Palazzotto, Giuseppe Rizzuto e i pubblicisti Roberto La Rosa, Antonio La Spina e Teresa Campagna. I supplenti sono i professionisti Dora Di Cara, Vincenzo Marannano, Maria Tuzzo, Mario Pintagro, Alessandra Turrisi, Elena Di Dio e i pubblicisti Nino Randazzo, Giovanni Perrone e Antonella Folgheretti.
Il collegio di disciplina sostituirà il Consiglio regionale nell’esercizio dei poteri disciplinari dell’Ordine: tutti gli esposti in materia deontologica dovranno dunque essere indirizzati al Collegio, che potrà agire anche d’ufficio. Il Collegio di disciplina, tra l’altro opererà con collegi di tre componenti ciascuno, due dei quali dovranno essere professionisti e uno pubblicista: almeno uno dei tre dovrà essere una donna. La nomina da parte del presidente del tribunale è stata fatta sulla base di una rosa di 18 nomi proposti dal Consiglio dell’Ordine.
L’Ordine regionale dei giornalisti e l’Associazione siciliana della stampa – hanno spiegato in una nota – annunceranno le iniziative che intendono adottare rispetto alla violazione della legge 150/2000 da parte del della Regione siciliana nel corso della cerimonia di insediamento del Collegio di disciplina prevista per sabato alle 11 nella sede dell’Ordine dei giornalisti a Palermo.