Al via l’iniziativa “Ambasciatori di Agrigento”

Ha preso il via l’iniziativa “Ambasciatori di Agrigento”. Tale attività mira ad intessere nuovi rapporti di carattere culturale, sociale ed economico con i rappresentanti delle comunità di italiani all’estero ed in prima battuta si svolgerà conferendo il titolo di “Ambasciatori di Agrigento” ad Agrigentini che si rechino in vacanza all’estero (ovviamente a proprie spese). Queste persone verranno ricevute e porteranno dei piccoli doni di amicizia, aprendo così la strada per ulteriori proficui contatti.
L’iniziativa in questione fa parte di quelle concordate dal Comune di Agrigento e dal Consorzio Turistico Valle dei Templi attraverso la firma del Protocollo d’Intesa sul turismo di gennaio 2013.
I primi due ambasciatori sono Luigi Nigrelli e Ilaria Raneri che ad agosto, trovandosi a New York in viaggio di nozze, faranno visita ufficiale all’Associazione Culturale Italiana di New York (www.associazioneny.com) che organizzerà una calorosa accoglienza.
Al presidente dell’associazione, Anthony Di Piazza, verrà consegnata fra l’altro una targa recante un’opera d’arte appositamente creata dal noto artista agrigentino Gianni Provenzano.
Sabato mattina, Nigrelli e Raneri hanno preso in consegna la targa e ricevuto l’incarico ufficiale direttamente dal Sindaco di Agrigento Avv. Marco Zambuto.
L’incontro ha rappresentato inoltre l’occasione per fare il punto, insieme ai componenti del consiglio di amministrazione del Consorzio Turistico, sulla realizzazione degli altri punti del Protocollo d’Intesa.
In particolare, si sono già avviate le procedure per la apertura dell’Info Point all’ingresso principale della Valle dei Templi a Porta V (che verrà inaugurato la prossima settimana in collaborazione col Distretto Turistico Valle dei Templi), si è svolto un corso di formazione gratuito sulla conoscenza delle risorse monumentali, paesaggistiche e culturali di Agrigento destinato agli agenti della Polizia Municipale di Agrigento e si è dato avvio a quel processo virtuoso di valorizzazione di Punta Bianca che, in seguito alle recenti vicende, si candida oggi al ruolo di nuova risorsa turistica siciliana al pari della più nota Scala dei Turchi.