Sanità in Sicilia,sindacati: “Carenze personale in ospedali, a rischio chiusura reparti”

“Le stabilizzazioni e le assunzioni annunciate in questi giorni nella sanita’, non bastano a coprire le carenze di organico. Senza interventi correttivi molti reparti ospedalieri sono destinati alla chiusura ed alcune prestazioni sanitarie territoriali rischiano di essere interrotte”. L’allarme e’ di Fp Cgil Sicilia, Cisl Fp e Uil Fpl, che oggi hanno avuto un incontro all’assessorato regionale siciliano alla Salute. Secondo le tre sigle sindacali “alcune figure professionali di rilevanza strategica quali infermieri, operatori socio sanitari, tecnici di radiologia, tecnici di laboratorio, tecnici della prevenzione, farmacisti ed ingegneri biomedici risultano, nonostante le stabilizzazioni e le assunzioni annunciate in questi giorni, estremamente carenti”. Non solo. “Le politiche sanitarie messe in campo con i piani di rientro per i trienni 2007-2009 e 2010-2012 -proseguono i sindacati- si sono rivelate insufficienti rispetto ai servizi erogati alla collettivita’ ed estremamente penalizzanti per i lavoratori delle aree contrattuali del comparto e della dirigenza non medica”. Fp Cgil Sicilia, Cisl Fp e Uil Fpl chiedono l’apertura di un confronto con il governo e l’attivazione di 4 tavoli tematici per discutere delle principali criticita’. (Adnkronos)