Mafia, Cassazione conferma condanna per Domenico Terrasi di Cattolica Eraclea

I giudici della Corte di Cassazione hanno confermato, facendola diventare definitiva e inappellabile, la sentenza di condanna a 12 anni e 8 mesi di reclusione inflitta al presunto boss di Cattolica Eraclea Domenico Terrasi, 69 anni, accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso. Un nuovo processo di secondo grado dovrà invece essere celebrato per Damiano Marrella, 63 anni, di Montallegro che era stato condannato ad otto anni. La Corte d’Appello di Palermo dovrà valutare se sussiste l’aggravante del “reimpiego del denaro nell’associazione mafiosa”.