Lampedusa, i parrocchiani preparano murales per accogliere Papa Francesco

Un murales che rappresenta delle onde, inizialmente molto forti, che poi si trasformano in un mare calmo. Ad improvvisarsi ‘writers’ sono alcuni abitanti dell’isola di Lampedusa in attesa dell’arrivo del Papa, lunedi’ prossimo 8 luglio. Il murales viene disegnato proprio sotto il palco da cui il Papa celebrera’ l’Omelia e parlera’ ai fedeli che saranno raccolti nel campo sportivo. “Il mare per noi rappresenta molto -spiega Enzo tra coloro che disegnano il murales- quindi abbiamo pensato ad una partenza furiosa, con le onde alte e un arrivo invece tranquillo, nella speranza di una calma che possa perdurare”. L’idea e’ stata di don Stefani Nastasi, il parroco di Lampedusa che aveva inviato l’invito al Papa subito dopo la sua nomina. Intanto continuano i preparativi. Il campo sportivo viene innaffiato dai vigili del fuoco per evitare che si alzi la polvere quando verra’ calpestato da migliaia di persone. Nelle prime file ci sono un centinaio di sedie gia’ tutte numerate. (Adnkronos)