Lampedusa, per Papa Francesco una barca come altare

”Stiamo lavorando alacremente: dall’annuncio della visita del pontefice di lunedi’ scorso e’ una corsa contro il tempo. La comunita’ di LAMPEDUSA e’ entusiasta, ma sbigottita perche’ non se lo aspettava. C’e’ chi ha messo a disposizione una piccola barca affinche’ sopra si possa realizzare un altare, e’ il segno di quest’isola”. Lo ha detto don Enzo Sazio, direttore dell’ufficio pastorale diocesano di Agrigento, mentre si adopera davanti al terrazzino della sede dell’area marina protetta isola Pelagie – dove viene allestito il palco per il Papa – nei preparativi. ”Stiamo lavorando con l’aiuto di tanti – dice il sindaco Giusi Nicolini a neanche 24 ore dalla visita del pontefice – e stiamo lavorando spendendo pochissimi soldi, quasi niente, rispettando in cio’ la volonta’ del papa che ha voluto massima sobrieta’ e rispettando anche le capacita’ economiche del Comune che e’ un Comune disastrato come la maggior parte dei Comuni d’italia e forse un po’ di piu”’. (ANSA).

Foto Giuseppe Di Benedetto

I commenti sono chiusi