Lampedusa, nuovo brano di Baglioni dopo visita del Papa

Un cappellino di O’Scia’: e’ il regalo che Claudio Baglioni ha donato a Papa Francesco stamattina a Lampedusa. Dopo avere assistito alla messa, il cantautore – apprende l’ANSA – ha incontrato privatamente il pontefice in occasione della storica visita sull’isola. O’Scia’ e’ l’affettuoso saluto lampedusano. Significa ‘mio fiato’, ‘mio respiro’. E’ il titolo della manifestazione che Baglioni organizza da dieci anni sull’isola ed e’ un’espressione adottata ed usata oggi da Papa Francesco durante la messa. Proprio domani uscira’ su iTunes l’atteso brano scritto da Baglioni in omaggio a questa amata isola, scelta come casa di adozione da molti anni. La canzone, quinto inedito del progetto ‘Con Voi’ si intitola ‘Isole del Sud’ ed e’ un canto dolente, ispirato dall’incontro con Lampedusa e le Pelagie ”certamente Isole del Sud – spiega il cantautore – ma anche simbolo di una umanita’ sola e troppo spesso abbandonata a se stessa, che non si arrende e non si rassegna all’idea che il sogno di una vita non possa trasformarsi in una vita da sogno. Una condizione – conclude Baglioni – nella quale la nostalgia pesa sempre piu’ della speranza ed il richiamo di cio’ che si lascia e’ sempre piu’ forte di quello di cio’ che si cerca”. (ANSA)

FOTOGALLERY DI GIUSEPPE DI BENEDETTO SU FACEBOOK

I commenti sono chiusi