Abusivismo edilizio ed evasione fiscale, incontro tra assessore Lo Bello e direttore regionale Agenzia Entrate

“E’ essenziale la collaborazione fra le Istituzioni nel contrasto all’abusivismo edilizio e all’evasione fiscale. Occorre un dialogo continuo tra gli organi competenti per pianificare azioni idonee a scoraggiare fenomeni di illegalità che oltre a danneggiare l’ambiente provocano un danno all’erario”.

Lo afferma l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello, a margine di un “proficuo incontro”, svoltosi ieri nella sede dell’assessorato a Palermo, tra il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate Antonino Gentile, accompagnato dai dirigenti Vito Vascellaro e Stefano Compagno, e l’esponente della Giunta regionale alla presenza
del direttore del Dipartimento Urbanistica Gaetano Gullo, del capo della segreteria particolare Mariagrazia Brandara e del capo di gabinetto Pasquale Calamia.

“Le logiche dei condoni edilizi e fiscali – ha aggiunto l’assessore Lo Bello – sono assolutamente sbagliate e premiano i più furbi a danno dei più onesti generando nuove illegalità. Serve invece che tutti rispettino le regole e paghino le tasse in modo che possa così essere ridotta la pressione fiscale”.

Il direttore Gentile sottolinea l’importanza “di fare rete fra le Istituzioni e di utilizzare le informazioni in possesso degli Enti Territoriali in una logica di multiutilità. In questo senso è importante la collaborazione della Regione e dei Comuni che partecipando all’azione di contrasto all’evasione possono concorrere ad un governo del territorio che sia anche fiscale e reperire nel territorio le risorse necessarie ad assicurare lo sviluppo e l’equità”.