Impennata del turismo a Lampedusa, tutto esaurito dopo la visita del Papa

Ha reso onore al grande senso di solidarietà dei lampedusani e ha contribuito a rilanciare il turismo dopo due anni di crisi la visita di Papa Francesco sulla più grande delle Pelagie.
Lampedusa si conferma così eccellente isola di accoglienza solidale e turistica. Gli affari per questa stagione stanno andando a gonfie vele e la visita del Santo Padre ha dato una spinta decisiva facendo incrementare le prenotazioni negli alberghi.
“C’è una evidente ripresa del turismo rispetto all’anno scorso e al 2011 e la visita del Papa ha ovviamente contribuito a promuovere l’immagine dell’isola nel mondo”, dice Totò Martello che insieme al fratello Antonio è titolare di due noti hotel di Lampedusa – l’Hotel Martello e il Paladini di Francia – che così come tutti gli altri registrano in questi giorni il “tutto esaurito”.
Le spiagge sono stracolme di turisti, difficile affittare un mehari o un motorino senza prenotare con adeguato anticipo, è soddisfatto pure il benzinaio dello sbarcatoio Gateano Caserta. E anche le barche che propongono le escursioni in mare non stanno un attimo ferme. “E’ da giugno che si lavora intensamente tutti i giorni, quest’anno sta andando proprio bene e siamo certi che continuerà così”, dicono Marcello Randis ed Enzo Miotti, proprietari rispettivamente della “Baby” e della “Santuzza”, le due barche protagoniste del film “Terraferma” di Emanuele Crialese premiato alla biennale di Venezia e a un soffio dall’Oscar.
“Qui lavoriamo sempre bene, numerosi i clienti che ci vengono a trovare e la visita di Papa Francesco ha naturalmente fatto incrementare le presenze, siamo soddisfatti”, dice la lady chef Piera Di Maggio, titolare del ristorante “L’aragosta” al porto nuovo. Anche chi vende souvenir e spugne di mare non si lamenta, come per esempio Vincenzo Di Maggio che spiega: “Finalmente sembra ormai un ricordo la grave crisi del turismo cominciata due anni fa, ad incrementare le presenze secondo me sono state due cose: l’aver riconosciuto quella dell’Isola dei Conigli come la spiaggia più bella del mondo (secondo la classifica di Tripadvisor, ndr) e la visita del Papa”.
Entusiasti di aver investito sull’isola anche i nuovi titolari del supermercato 3S al porto vecchio )Magro, Ingraudo, Chiara e Cuffaro).
“Ancora emozionata per la visita di Papa Francesco e molto contenta per la ripresa del turismo” si dice anche Giuseppina Maggiore che, insieme al marito Antonino Capraro, vende frutta e verdura all’ingresso della centralissima via Roma. Lavorano senza sosta anche Giacomo La Greca ed Emanuele Caserta, titolari del bar Isola delle Rose. “Per fortuna abbiamo sempre lavorato molto, ma quest’anno stiamo notando un notevole incremento di turisti”. Gli “affari”, tra foto in spiaggia e autografi, stanno andando bene anche per il giovane attore lampedusano Filippo Pucillo molto “gettonato” dalle turiste del nord Italia in vacanza nell’isola più a sud d’Europa e a due passi dall’Africa.