Presentata la carta della rete museale e naturale belicina

Giovedì 11 Luglio, a Palermo presso la sala convegni del Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana via delle Croci, 8, si è tenuto l’incontro per la presentazione della carta della rete museale e naturale belicina, erano presenti l’Assessore ai Beni Culturali e dell’identità Siciliana Dott.ssa Mariarita Sgarlata, l’Arch. Vincenzo Fiammetta, Presidente della Rete Museale e Naturale Belicina, l’Arch. Giuseppe Salluzzo, Direttore della Rete Museale e Naturale Belicina, i Sindaci dei comuni di Camporeale, Castelvetrano, Gibellina, Poggioreale, Santa Magherita Belìce, Contessa Entellina, Partanna e i referenti dei comuni di Salemi, Sambuca di Sicilia, Roccamena, Menfi, Vita, i referenti delle associazioni private : Legambiente Sicilia, il CAM Campus Archeologico Museale, il Museo Belice /Epicentro della memoria viva e il Museo delle Trame mediterranee della Fondazione Orestiadi di Gibellina, i Musei Loconovo degli Amari e quello dell’Olio e dell’Olivo di Castelvetrano, il direttore di Legambiente Sicilia e il direttore di Distretto socio culturale Selinunte, i direttori delle riserve naturali di Santa Ninfa e Grotta di Entella, e dei parchi archeologici di Selinunte e Segesta, i referenti della Rete Cultura Centro Sicilia.

La rete Museale e naturale belicina è stata accolta dall’Assessore regionale Maria Rita Sgarlata con enorme interesse, in quanto si tratta di una progettualità partecipata e voluta dal territorio, un sistema che punta alla valorizzazione delle diverse strutture museali, ricco ed eterogeneo per interessi archeologici, antropologici, naturalistici e di arte contemporanea; che vede lavorare a sistema i musei pubblici e privati in sinergia e attraverso percorsi innovativi e condivisi, come il Viaggio nella Memoria. L’assessore si attiverà per istituire una card unica e per promuovere la rete museale attraverso il sito web dell’assessorato ai Beni Culturali; inoltre ha accolto positivamente la proposta della rete Museale di riattivare la Settimana della Cultura e di sostenere la Notte dei Musei e la Giornata del Contemporaneo, quali elementi di forza per una promozione collettiva già sperimentati positivamente nella Rete Belicina, sottolineando la necessità di istituire una giornata della Cultura Siciliana nei periodi di bassa stagione.

I commenti sono chiusi