Sorpreso ad annaffiare piante di marijuana, arrestato raffadalese

Produzione e detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, questo il reato ipotizzato dai Carabinieri di Raffadali a carico di un ragazzo che in contrada “Rognosa” all’interno di un casolare in stato di abbandono, di proprietà di due anziani del luogo, nel corso della serata è stato sorpreso ad annaffiare quattro piante di marijuana in vaso, di altezza variabile tra 120 e 180 centimetri, in pieno stato vegetativo.

Si tratta di Francesco Terrazzino, 18enne, raffadalese, che è stato conseguentemente dichiarato in arresto, mentre le piante sono state sottoposte a sequestro.

Dopo le preliminari formalità di rito in caserma, l’uomo è stato tradotto dai Carabinieri nella propria abitazione, dove dovrà permanere in regime di arresti domiciliari, in attesa delle ulteriori decisioni della competente Autorità Giudiziaria.