Michele Guardì presenta i talenti del premio “La Giara” su Rai 2 da Agrigento (VIDEO)

“Nel panorama culturale italiano il premio letterario La Giara promosso dalla Rai rappresenta l’innesto di nuovi talenti che altrimenti non avrebbero trovato spazio e visibilità nel mondo editoriale. E’ un’opportunità per i giovani che non hanno le giuste entrature nelle case editrici”.
Così il regista Michele Guardì durante gli ultimi preparativi per la serata finale della seconda edizione del premio “La Giara” nella suggestiva cornice della valle dei templi di Agrigento, al Villa Athena, che ospita la premiazione del concorso letterario in onda oggi (giovedì 25 luglio) alle 23.45 su Rai 2.
Durante la serata, che alternerà spettacolo e letteratura, verranno presentati i tre finalisti del concorso e sarà assegnata al vincitore la “Giara d’oro”. In onda dai giardini dell’hotel Villa Athena, Michele Cucuzza presenterà la serata alla quale parteciperanno Debora Caprioglio e Pino Caruso. Sul palco anche Remo Girone che, in collegamento dalla casa natale di Luigi Pirandello, reciterà una poesia e un brano dello scrittore. Ospite dell’evento televisivo, inoltre, il “Balletto del Sud” che si esibirà con la Tarantella di Gela.
Giunto alla sua seconda edizione il concorso letterario La Giara è stato destinato anche quest’anno a giovani scrittori tra i 18 e i 39 anni. Le commissioni regionali hanno selezionato due racconti per ogni regione, inviati poi alla commissione nazionale composta da Pier Luigi Celli, Antonio Debenedetti, Gian Arturo Ferrari, Dacia Maraini , Mario Orfeo, Franco Scaglia, Marino Sinibaldi per la selezione dei tre racconti finalisti che saranno presentati stasera.
Al primo dei tre romanzi andrà la Giara d’oro e la pubblicazione realizzata da Rai Eri, agli altri due quella di argento e di bronzo. Un anno fa “Cani randagi” di Roberto Paterlini vinse il premio La Giara aprendo la strada a questa grande iniziativa di scouting della Rai Eri, curata dal Laboratorio Rai di Scrittura Creativa.