Nave per le Pelagie, per ferragosto parte l’Aurelia. Nicolini: “Ci prendono in giro”

Da oggi si cambia. Al posto della Paolo Veronese sarà l’Aurelia a partire alla volta di Linosa e Lampedusa. Salperà dal porto di Porto Empedocle alle ore 23.59 la nuova nave che sostituirà la Paolo Veronese che entrerà in cantiere per il rimessaggio e “tornerà come nuova”, spiegano dalla Compagnia delle Isole – Siremar. La Veronese, tornata in funzione l’anno scorso dopo l’incendio sulla Palladio nella settimana di ferragosto, in realtà, sarà sostituita dall’Adriatica 1 che al momento non può navigare per “problemi burocratici” e che quindi a sua volta viene sostituita dall’Aurelia, presa in affitto e battente bandiera cipriota. Si tratta di una grande nave capace di imbarcare 2.000 passeggeri e automezzi per oltre 1.000 metri lineari. Ha una lunghezza di 150 metri e una larghezza di 25. L’amministratore delegato della Compagnia delle Isole, Alessandro Seminara, ha dichiarato ieri in una nota: “A un anno dal cambio gestione da pubblico (Siremar) a privato, possiamo dire di aver centrato gran parte degli obiettivi: ristrutturazione e implemento della flotta, consolidamento del piano aziendale, significativa crescita in termini di ricavi e di passeggeri. Le nostre navi e i nostri aliscafi si distinguono per puntualità ed efficienza grazie a un personale sia di bordo che di terra che ha ampiamente riacquistato forte senso di appartenenza e motivazione non comune”. Di diverso avviso i sindaci di Lampedusa e Porto Empedocle. “E’ l’ennesima presa in giro, non vengono assolutamente risolti i problemi di collegamento con le Pelagie – dice il sindaco dell’isola Giusi Nicolini -.
SEGUE… SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI