Scosse di terremoto nel Messinese, tanta paura ma niente danni

Due scosse di terremoto di magnitudo 4.1 e 4.2 sono state registrate all’1:04 e all’1:06 sulla costa nord della Sicilia, in provincia di Messina. Secondo l’Ingv, i terremoti hanno avuto ipocentro a 10,4 km di profondità ed epicentro in prossimità di Brolo, Ficarra, Gioiosa Marea, Librizzi, Montagnareale, Patti, Piraino, Raccuja, Sant’Angelo di Brolo e Sinagra. Sono stati avvertiti anche sulle isole Eolie. I Vigili del fuoco non segnalano danni; tante le chiamate di persone spaventante.
Centinaia le chiamate giunte stanotte al centralino dei vigili del fuoco di Messina per chiedere la verifica di eventuali danni provocati da due scosse di terremoto di magnitudo 4.1 e 4.2 – a cui è seguito uno sciame sismico meno intenso – che si sono verificate poco dopo l’1, con epicentro in una vasta area della provincia, a ovest della città dello Stretto. Lesioni in una casa di Sant’Agata di Militello, dove è stata soccorsa una disabile. Numerose le persone scese in strada. (Ansa)