“Cadavere in mare tra lido Rossello e la Scala dei Turchi”, ma è falso allarme

Chiamano il 112 e segnalano la presenza in mare di un cadavere nelle acque tra lido Rossello e Scala dei Turchi. Sul posto si precipitano via terra i carabinieri di Realmonte e via mare gli uomini della capitaneria di porto di Porto Empedocle. Dopo qualche ora di sopralluogo nessuna traccia è stata del corpo senza vita di un uomo o di resti umani. E’ quanto accaduto ieri sera a lido Rossello, una delle spiagge di Realmonte che si affaccia sulla scogliera di marna bianca candidata a diventare patrimonio Unesco. E’ probabile che i cittadini che hanno fatto la segnalazione ai carabinieri abbiano visto male, scambiando forse dei vestiti galleggianti in acqua per i resti di un uomo. C’è stata qualche ora di apprensione anche tra i villeggianti, la preoccupazione era che qualcuno fosse annegato, per fortuna nessuno mancava all’appello. Il pensiero è stato rivolto anche a qualche migrante morto durante una delle tante traversate di “carrette del mare” provenienti dall’Africa che ultimamente con maggiore frequenza approdano anche in questo tratto di litorale agrigentino.