Sicilia, Musumeci: “Unico a non aver votato legge beffa antiparentopoli”

“Siamo stati gli unici a non aver votato la cosiddetta Legge Antiparentopoli, che abbiamo definito subito una ‘legge-beffa’. Oggi i fatti ci danno ragione.” Lo ha dichiarato Nello Musumeci, presidente della Commissione Antimafia all’Ars, secondo il quale “Crocetta, inseguendo spasmodicamente il varo di questa legge – ha aggiunto- sembrava piu’ interessato a ottenere un titolo di giornale piuttosto che una norma razionale e compatibile con le esigenze di moralizzazione della politica”. “Mi dispiace – ha evidenziato Musumeci- dover constatare come questa triste vicenda legislativa costituisca una ennesima sconfitta per il parlamento siciliano, nonostante i generosi tentativi di mediazione del presidente Ardizzone”. “Ai primi di settembre – ha infine annunciato- portero’ all’esame della Commissione Antimafia la bozza di un codice etico di autoregolamentazione, valido per deputati, presidente della Regione, assessori e dipendenti regionali che spero l’aula possa esitare entro quest’anno”. “Senza ostentati clamori – ha concluso Musumeci- e senza mortificare il parlamento”. (Adnkronos)