Sbarchi senza fine, 336 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia

Proseguono i viaggi di migranti verso le coste italiane, questa notte 336 persone sono state salvate a sud di Porto Empedocle da due motovedette della Guardia Costiera e da un mezzo Navale della Guardia di Finanza. Quest’ultimo ha intercettato il barcone, colmo di migranti, alla deriva a circa 12 miglia dalla costa. Tra loro 64 donne e 1 neonato, tutti di nazionalità eritrea. Sempre stanotte, sul litorale di Ognina (Siracusa), a seguito della segnalazione di un privato cittadino, i militari della Capitaneria di porto hanno individuato a terra circa 67 persone, tra cui 8 minori. I migranti, sedicenti siriani e pakistani hanno dichiarato di essere giunti in Italia dopo aver viaggiato in mare per 10 giorni.
Inoltre, la nave della Marina Militare Foscari ha individuato, 50 miglia a Sud di Lampedusa, un barcone con 150 migranti a bordo. Sul posto stanno intervenendo tre motovedette della Guardia Costiera partite da Lampedusa, mentre la centrale operativa di Roma ha dirottato sul posto anche la nave mercantile City of Sidon, di bandiera panamense.
Nel frattempo, a San Benedetto del Tronto, le motovedette e i sommozzatori della Guardia Costiera, un elicottero dei vigili del fuoco, sono impegnati nelle ricerche in mare di un ragazzo scomparso durante un bagno notturno.