Università: a Palermo boom di iscrizioni a test, a Medicina oltre 3.500 candidati

Boom di iscrizioni ai test dell’Ateneo di Palermo. Al momento, quando mancano ancora cinque giorni alla scadenza (28 agosto, all’orario di chiusura degli sportelli bancari) sono 13.877 i candidati che parteciperanno alle prove di accessi ai corsi, circa 1700 in piu’ rispetto al valore registrato lo scorso anno alla stessa data. ”Una conferma della fiducia degli studenti nell’Ateneo – dice il rettore Roberto Lagalla – fiducia cui rispondiamo con il massimo impegno nell’offrire servizi di qualita’, attivita’ di tutorato efficaci, opportunita’ di inserimento nel mondo del lavoro”. Alla facolta’ di Medicina, dove il dato e’ gia’ definitivo, l’aumento di candidati rispetto all’anno scorso tocca il 15 per cento: 3571 contro i 3122 dell’anno scorso. ”Ma anche gli altri corsi di laurea magistrale a ciclo unico con programmazione nazionale degli accessi, dove pure il dato e’ definitivo – dice il prorettore vicario Vito Ferro, delegato alla Didattica – registrano tutti un incremento di partecipazione al test rispetto al precedente anno accademico”. Per Architettura si registrano 679 partecipanti rispetto ai 645 dell’anno scorso, per Ingegneria edile-Architettura 198 candidati a fronte di 163. In totale, ora che tutti i corsi di laurea sono a numero chiuso, il totale dei posti messi a concorso dall’Ateneo sono 10.017. ”L’adozione del numero chiuso per tutte le 12 facolta’ – dice il rettore – e’ una necessita’ che deriva dai limiti imposti dalla normativa, che mette in relazione il numero di studenti immatricolabili alle risorse umane e alle strutture disponibili. Solo rispettando i parametri in termini di docenti e di aule, si puo’ ottenere l’accreditamento dei corsi di studio”. Il tasso di partecipazione e’ particolarmente alto per il corso di laurea in Architettura (circa 3,1 candidati per ciascun posto messo a concorso), e Farmacia (2,07 candidati per ciascun posto messo a concorso) e per i corsi di laurea triennali delle professioni sanitarie per i quali si registrano in media oltre 4 candidati per ciascun posto messo a concorso.
L’offerta formativa 2013/2014 costituisce una sostanziale conferma di quella del precedente anno accademico ed e’ costituita da 124 corsi di studio (53 lauree, 11 lauree magistrali a ciclo unico e 60 lauree magistrali). Per quanto riguarda i corsi di laurea magistrali in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria la programmazione e’ nazionale (stabilita mediante una concertazione tra il Miur e il ministero della Salute). Per l’anno accademico 2013/14 l’Ateneo di Palermo ha avuto una assegnazione ministeriale di 405 posti (340 nella sede di Palermo e 65 in quella di Caltanissetta) per Medicina e Chirurgia, e 25 posti per Odontoiatria. Quest’anno sono ulteriormente cambiate le regole di partecipazione al concorso. ”In base alle nuove disposizioni normative – precisa Vito Ferro – l’Ateneo non gestira’ piu’ da solo il concorso per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria. Il Miur, dopo una sperimentazione effettuata nello scorso anno accademico, ha deciso di varare una graduatoria unica, non stilata per singoli Atenei ma per tutto il territorio nazionale”. Ovviamente per l’anno accademico 2013/2014 non sono possibili immatricolazioni di studenti oltre i 10.017 posti disponibili e, pertanto, non sara’ possibile trovare alcuna collocazione per chi non conquista uno dei posti messi a concorso. (Adnkronos)