“Topi in spiaggia a Macallè e sosta selvaggia alle Pergole”, nuova denuncia di Mareamico

“Ancora assaltata dalle auto tra gli ombrelloni la spiaggia delle Pergole di Realmonte e invasa dai topi che saltellano sui teli da mare la spiaggia di Macallè a Porto Empedocle, tra le preferite del commissario Montalbano di Andrea Camilleri. Mentre spuntano delle macchie viola nel torrente Cottone che sfocia sul litorale realmontino di Punta Grande”. La denuncia arriva ancora una volta dall’associazione Mareamico Agrigento presieduta da Claudio Lombardo che pubblica su facebook anche le foto degli utenti che segnalano disservizi sulle spiagge agrigentine. Per le chiazze viola segnalate da Mareamico a Punta Grande il sindaco Puccio chiederà l’analisi delle acque all’Arpa. “Sulla spiaggia di Macallè, invece, dopo la prima segnalazione dello scorso giugno – spiega Lombardo – il sindaco Firetto ha emesso il divieto temporaneo di balneazione, ma per risolvere il problema occorrerebbe un intervento di Girgenti Acque a monte, in contrada Ciuccafa, per riparare eventuali falle al sistema di depurazione dei reflui”. Mentre per quanto riguarda le auto in sosta selvaggia sulla spiaggia delle Pergole si è svolto un incontro tra il sindaco di Realmonte Piero Puccio e Mareamico.

“Il problema potrà essere risolto il prossimo anno – spiega Puccio -. Un noto imprenditore infatti sta realizzando uno stabilimento balneare che prevede anche il parcheggio. Ho deciso di non requisire il terreno malgrado i problemi di sicurezza che purtroppo si riscontrano in estate perché c’è ancora un contenzioso in corso tra i proprietari dell’area e i vicini. Speriamo la questioni possa essere risolta”. Nel frattempo le auto arrivano fin sulla battigia senza ritegno. Regolarmente sfondate le transenne sistemate dall’amministrazione comunale. La guardia costiera di Porto Empedocle arriva sempre più spesso in questi giorni dopo che le immagini impietose delle auto in spiaggia hanno fatto il giro del web e di tv nazionali. Non vengono contestate ai trasgressori semplici violazioni del codice della strada tipo una multa per divieto di sosta ma gravi violazioni del codice della navigazione, come “l’occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo con veicolo”. Si rischia una multa da duecento a seicento euro. Una situazione che, come documenta mare amico con delle foto sul web, si verifica non solo alle Pergole ma anche a Punta Bianca. Il comandante della capitaneria di porto empedoclina, capitano di fregata Rinaldo Di Martino, nel ribadire che “è assolutamente vietato transitare e sostare con auto sulle spiagge e nelle zone interdette da ordinanze, auspica che le amministrazioni comunali competenti per territorio predispongano apposita segnaletica che indichi il divieto, collocando, inoltre, idonee barriere o dispositivi che impediscano l’accesso”.