Studenti e genitori del “Toscanini” ricevuti dal prefetto di Agrigento

Il comitato di studenti e genitori che stamani 2 settembre 2013 è stato ricevuto dal Prefetto di Agrigento desidera ringraziare sua Eccellenza per la grande sensibilità e l’appoggio mostrato alla delegazione in difesa della continuazione degli studi dei loro figli presso il Conservatorio Musicale “Toscanini” di Ribera, ente strumentale della provincia di Agrigento. Si legge in una nota: “Il comitato formato da Calogero Lino, Angela Pinelli , Vito Salvaggio e Paolo Salemi, per la componente genitori,e Arianna Ciancimin , Annalisa Scalia e Giuliana Licata per la consulta studentesca ha espresso le preoccupazioni dei 250 allievi dell’Istituto di alta formazione musicale per il mancato finanziamento da parte della provincia della restante quota ordinaria che permetterebbe il completamento dell’anno accademico 2012-2013 . La delegazione ha inoltre richiesto al Prefetto di essere vicino a tutti gli studenti e i lavoratori della struttura AFAM al fine di garantire la continuità didattica anche nei prossimi anni accademici . In mancanza di risposte certe il comitato dei genitori ha preannunciato che adirà alle vie legali solo se dovesse venire meno il diritto allo studio dei loro figli , non si può cancellare una struttura così importante per il futuro di tanta gente con la stessa leggerezza con cui si può cancellare l’iscrizione al circolo canottieri , su questo fronte tutti gli alunni e i genitori sono pronti a fare tutto quello che la legge permetterà. Il Commissario straordinario della provincia di Agrigento Infurnari deve intervenire immediatamente per rassicurare tutti gli utenti del Conservatorio come ha fatto per esempio di recente in difesa del mantenimento della struttura universitaria agrigentina . I genitori e gli alunni fanno quindi appello alla logica e al buon senso di chi ci rappresenta in modo bipartisan per porre fine a questa incredibile e pirandelliana vicend”.