Mafia, il boss Bernardo Provenzano rimane al carcere duro

Nonostante il parere favorevole delle procure di Palermo, Caltanissetta e Firenze, ma col ”no” della direzione nazionale antimafia, il tribunale di sorveglianza di Bologna ha risposto negativamente all’istanza di revoca del 41 bis del legale per il boss mafioso Bernardo Provenzano che sarebbe in gravissime condizioni di salute. Per i giudici le sue condizioni anche se gravi non sono incompatibili col regime carcerario cosiddetto duro. (Ansa)