Addio Federica, hai vinto tu con il tuo coraggio e la voglia di andare avanti

Aveva 31 anni, cagliaritana di origine. Federica Cardia era arrivata a Roma a 19 anni per studiare Scienze della comunicazione alla Spienza di Roma e per poi cominciare una carriera lavorativa di successo.
Ed è qui che l’ho conosciuta. Abbiamo lavorato per un paio di mesi insieme all’ufficio stampa della facoltà.
Federica, oggi non c’è più. Non ce l’ha fatta, se ne è andata il 5 settembre scorso, per colpa di un cancro al colon che l’aveva colpita 2 anni fa, nell’aprile del 2011.
Di fronte a questo Federica non si è fermata. Ha creato un blog “Tanto vinco io” dove raccontava la sua storia in prima persona: cartelle cliniche, stati d’animo, terapie, interventi, insomma tutta la storia. Parlava con tutto il mondo alla ricerca di una cura per il male che l’aveva colpita. Affrontava il problema e al tempo stesso esprimeva la voglia di vivere e di andare avanti per uscire da questo infinito tunnel il prima possibile.
Aveva commosso la rete, sui social network Federica raccontava passo dopo passo la sua storia: la sua pagina facebook era invasa da continui aggiornamenti della sua storia: pochi giorni prima di morire Federica scriveva cosi: “Tre mesi di ospedale, tra alti e bassi, interventi chirurgici e tanta troppa stanchezza. Spero di darvi buone notizie nelle prossime settimane, per ora buonanotte”.
L’ultimo chirurgo a Milano si era rifiutato di operarla perchè ormai il “brutto male” aveva raggiunto uno stato troppo diffuso, e la situazione si era complicata.
Eppure, Federica continuava a non sentirsi sola e a non far sentire soli le migliaia di persone che condividevano la sua storia.
Ciao Federica, adesso tutti ti ricorderemo per il tuo coraggio e tua forza.
Un abbraccio e riposa in pace.
Ninetta Salvaggio