Pd verso le primarie, Cuperlo a Palermo inizia la marcia per la segreteria

“Inizia da Villa Filippina la lunga marcia di quella parte del Pd siciliano che sosterrà Gianni Cuperlo. Non sono le primarie per chi deve guidare il paese ma per chi deve guidare il Pd. Ho scelto Cuperlo per dare una guida sicura al mio partito”. Lo ha postato su facebook il deputato regionale del Pd Antonello Cracolici oggi durante l’incontro con Cuperlo a Villa Filippina a Palermo.

Diversi i parlamentari già orientati a sostenere la candidatura di Cuperlo dopo l’endorsement di Bersani.

“Penso che Gianni Cuperlo – scrive sul social network Enzo Napoli, coordinatore regionale dell’esecutivo del Pd – sia il più adatto ad essere il prossimo Segretario Nazionale del PD. Stasera ne ho conferma. Condivido la sua idea di partito e politica. L’ idea di un partito che sia una comunità di uomini e donne che partecipa, discute, che vive la politica come lo strumento per la risoluzione dei problemi della gente e metta al centro un’idea nuova di sinistra”.

“Non so se vincerò io o se vincerà il giovane sindaco di Firenze, e non mi interessa neanche”, ha detto Gianni Cuperlo  a Palermo intervistato dal caporedattore di La Repubblica Palermo Enrico Del Mercato.

“Questo non è il governo che avremmo voluto. La maggioranza che lo sostiene non è e non potrà mai essere un progetto politico. Sosteniamo questo governo per fare cose fondamentali, ma fatto questo ognuno dovrà tornare a fare il suo”, ha detto  Cuperlo. “Bisogna trovare la copertura della Cassa Integrazione in deroga – ha aggiunto il candidato alla segreteria del Pd –  correggere le storture della riforma Fornero, chiudere la pagina vergognosa degli esodati”.