Mafia, don Ciotti: “Su 1.773 imprese confiscate solo 35 sopravvissute”

”Su 1773 imprese confiscate alla mafia, solo 35 sono sopravvissute. Questo deve porre una serie di interrogativi alla politica perche’ queste aziende dovevano essere ripulite dalla presenza mafiosa, ma anche rimanere sul mercato”. A dirlo e’ stato don Luigi Ciotti, presidente di Libera, a Palermo per partecipare al seminario ”Lavoro, legalita’, Europa”. Per Ciotti lo spirito della “legge che doveva sottrarre i patrimoni ai mafiosi per restituirli alla colettivita’ e’ stato in gran parte tradito, perche’ i patrimoni confiscati non sono stati restituiti all’uso sociale”. (Adnkronos)