Trovata microspia illegale al Palazzo di giustizia di Trapani

Una microspia, non funzionante, è stata scoperta nella porta d’ingresso del Palazzo di giustizia di Trapani, riservata ai magistrati e video-sorvegliata. L’episodio, l’ultimo di una serie, è stato confermato dal procuratore capo Marcello Viola, che ha preferito non commentare. La tensione in Procura è altissima: in agosto è stata recapita una busta contenente una lettera con minacce di morte e un proiettile; lo scorso ottobre è stata manomessa la blindata del pm Andrea Tarondo. (Ansa)