Mafia, Dia Palermo confisca beni per 700 mln euro al “re dei supermercati”

Beni per un valore di oltre 700 milioni di euro sono stati confiscati dalla Dia di Palermo a Giuseppe Grigoli, 64 anni, noto imprenditore di Castelvetrano (Trapani), ritenuto il ‘re dei supermercati’, ritenuto dagli inquirenti uomo di fiducia del boss latitante Matteo Messina Denaro. Colpite dal provvedimento emesso dal Tribunale di Trapani, sezione Misure di Prevenzione, dodici societa’, 220 fabbricati – palazzine e ville – e 133 appezzamenti di terreno per 60 ettari circa, tutti riconducibili a Grigoli. L?imprenditore Grigoli e’ attualmente detenuto, in quanto condannato dalla Corte d?Appello di Palermo a 12 anni di reclusione per il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso, nell?ambito dello stesso Procedimento Penale, il latitante Messina Denaro e’ stato condannato a 20 anni di reclusione. (Adnkronos)