Naufragio Lampedusa: ci sono morti ovunque, anche bimbi e donne

Recuperati i cadaveri di altri sei profughi morti annegati nel naufragio avvenuto all’alba di oggi al largo di Lampedusa. I corpi sono stati recuperati da un gommone dei Vigili del fuoco e portati in banchina dove erano gia’ stati sistemati gli altri quattro corpi.

Ci sono anche un bambino e una donna incinta tra i profughi morti nel naufragio al largo di Lampedusa. E’ quanto raccontano i primi soccorritori.

“Ci sono morti ovunque. E’ terribile”. Non riesce a trattenere il pianto uno dei soccorritori che si trova su uno dei pescherecci che stanno recuperando i cadaveri dal mare. “Sono decine i morti, molti galleggiano – dice ancora tra le lacrime all’Adnkronos- Sembra un incubo”. (Adnkronos)