Tragedie Lampedusa, commosso colloquio tra presidente Napolitano e sindaco Nicolini

“Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha avuto questa sera una lunga, commossa e approfondita conversazione telefonica con il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini. Lo scambio di idee partito dalla profonda impressione suscitata dalla nuova tragedia in mare si è concentrato sia sulle misure più immediate sia sugli interventi più organici da impostare in sede nazionale e in sede europea”. Lo comunica l’ufficio stampa della Presidenza della Repubblica. “Massima urgenza presenta il problema della destinazione delle bare che si sono accumulate nell’isola e del rapporto con le famiglie che giungono dai luoghi di provenienza delle vittime per identificare e riconoscere i loro cari. Egualmente urgente è il problema del trasferimento in altri centri siciliani dei sopravvissuti a cui l’isola non può ulteriormente garantire una civile assistenza. Per questi motivi non c’è dubbio che occorra anche una presenza di coordinamento e di gestione dell’emergenza da parte di un nucleo di inviati del governo che fiancheggi le autorità locali”.