Stragi Lampedusa, Cgil: “Tardiva e inadeguata cerimonia Agrigento”

La Cgil sarà a S.Leone (Ag), lunedì, per ricordare i migranti vittime dei naufragi di Lampedusa ma, benchè invitata dal Prefetto di Agrigento, non salirà sul palco delle autorità.


“Saremo lì – dice una nota del sindacato- come abbiamo già fatto sul molo di Porto Empedocle, nel giorno del lutto all’arrivo delle prime salme, ma dalla parte delle vittime”. In questa giornata, aggiunge la Cgil, “vogliamo anche ribadire il nostro impegno per una radicale inversione di tendenza sulle politiche dell’immigrazione, sbagliate, e a nostro avviso tra le cause del ripetersi di queste tragedie”. La cerimonia viene definita dal sindacato, nella nota, “tardiva e inadeguata a rappresentare i sentimenti di cordoglio e di solidarietà che si sono già espressi in forma spontanea e organizzata dopo la tragedia, con le posizioni dei vescovi, dell’associazionismo solidale, delle comunità locali dove si stanno svolgendo i funerali”. “La Cgil- continua la nota- starà dalla parte delle famiglie e della comunità eritrea, duramente colpita, alla quale va tutto il nostro sostegno umano e anche pratico, avendo dato noi la piena disponibilità all’uso dei locali della Cgil di Agrigento”.